Carta d'identità: quando cambiamento non significa miglioramento

Diamo spazio a un nostro lettore, Alessio C., non contento di come stanno andando le cose da quando è cambiato il sistema per ottenere una semplice carta d'identità. Ecco cosa ci dice: "Costretto a rinnovare la carta d'identità a causa di un furto, mi sono recato alla sede decentrata de La Rosa. In passato facevo la fila a uno dei tre sportelli e dopo un tempo accettabile uscivo col documento. Adesso è tutto cambiato. Passi dall'URP (fila), ti danno una appuntamento (a me è stato dato a 34 giorni), ti arriva un sms come promemoria col difetto che non arriva il giorno precedente all'appuntamento ma dopo un minuto che ti hanno dato anche un promemoria carteceo e quindi completamente inutile. Esco senza documento, dovrò tornare e nonostante l'appuntamento dovrò fare nuova fila come stanno facendo alcuni miei concittadini in attesa del loro turno prenotato. No, proprio no, in questo caso cambiamento non fa rima con miglioramento."

Alessio C.