Attualità

Il programma della settimana del Puf – Pop Up Fest in piazza Garibaldi

  • Pubblicato: Domenica, 10 Giugno 2018 11:08
  • Scritto da Cortex

Cena di quartiere, laboratorio teatrale, musica, vernacolo e mercatino: ecco la fitta settimana di eventi di piazza Garibaldi martedì 12, giovedì 16, sabato 16 e domenica 17 giugno.
Il laboratorio teatrale Garibalta del Centro Artistico il Grattacielo, finanziato dal bando del comune di Garibaldi Top, si sposta direttamente in piazza Garibaldi, alle 20, per una lezione a cielo aperto. In quest'ultimo mese Luca Salemmi ed Eleonora Zacchi hanno radunato tanti abitanti del quartiere che in ogni appuntamento teatrale hanno cominicato a ricordare storie, aneddoti, leggende di piazza Garibaldi e delle vie limitrofe, con l'obbiettivo di arrivare a dei testi pronti per essere interpretati sul palco. I lavori fervono e le storie si moltiplicano, con la guida dei tutor del Centro Artistico Il Grattacielo che stanno accompagnando gli abitanti in questo appassionante percorso. A   partire dalle 19, sempre in piazza Garibaldi, La Riusofficina organizza “Asta la seduta”, asta popolare per vendere le sue sedie restaurarate a mano dagli artigiani della Riuso. A condurre l'asta saranno Francesca Ricci e Viola Barbara. Sempre dalle 20 cominceranno anche i preparativi in piazza Garibaldi per la cena collettiva di quartiere, appuntamento fisso degli abitanti aperto a tutti, dove ci si riunisce portando tavolini, sedie e pietanza da condividere tutti insieme. Per chi non ha il desiderio di cucinare, ma solo la voglia di stare insieme agli altri nello splendido spazio di piazza Garibaldi, le baracchine della piazza sono a disposizione per preparare panini, taglieri e rosticceria varia. La serata proseguirà con la musica del piano bar internazionale di Mario e Susy Fiori, inventori del Music Bus per la solidarietà, mischiando tanti generali musicali diversi, da Fiorella Mannoia, a Carlo Santana, allo swing anni Quaranta, un viaggio musicale nel tempo.
Giovedì 14 giugno – Appuntamento con il vernacolo del gruppo teatrale “Gli Amici di Paolo” con lo spettacolo “Omini e donne” di Gabriele Nuterini alle 18.30, seguito dalla musica dei Licantropi (21.30). Come ogni giovedì a partire dalle 18 per tutti i bambini sarà in piazza anche il gazebo di pupazzi creativi, Soft Doodles, laboratorio di cucito creativo di bambole e pupazzi. Gli Amici di Paolo nascono nel 2013 per caso da un gruppo di amici di parrocchia che, volendo animare la festa patronale, scrivono una piccola commedia e la mettono in scena. A partire da lì si adoperarono per continuare e interpretare scenette riguardanti alcuni antichi mestieri di donne livornesi come le corallaie, le cenciaiole, le lavandaie, le acquaiole e le fogliaie, che raccoglievano le foglie per riempire i materassi. Nel 2014 venne improvvisamente a mancare Paolo, uno degli amici più attivi tra quelli che iniziarono questo percorso: da qui la scelta di intitolare la compagnia a questa cara persona. Da quel momento si sono avvicendati tanti attori, e dei fondatori è rimasto solo Gabriele Nuterini ma la voglia di divertirsi e divertire non è cambiata. Ogni anno hanno scritto e portato in giro una commedia: dopo la prima "Ci s'ha una miseria ci s'appoggia le biciclette", è stata portata in scena una rivisitazione dei Promessi Sposi, "I promessi a pane", e poi "Santa Giulia in Cortano" e "Le disgrazie 'un vengano mai sole". Attualmente viene messa in scena una commedia che si intitola "Omini e Donne Livornesi" che è una libera rivisitazione della trasmissione tv condotta da Maria De Filippi. I componenti della compagnia sono: Gabriele Nuterini, Claudio Cipriani, Gabriella Fusco, Daniele Guidi, Nello Bagagli, Carlo Longobardo, Adriana Donati. La regia è curata da Fabio Max, la musica da Giulio Iovino e la direzione di scena da Cassandra Nuterini. A partire dalle 21.30 sul palco partirà la musica de I Licantropi, gruppo frizzante e spensierato, che fondendo diversi generi musicali dal rock acustico al country allo ska, dà vita ad un sound orecchiabile e accattivante. I loro testi, alcuni dei quali ormai conosciutissimi, raccontano la vita con ironia e spirito labronico fotografando le abitudini, i vizi e le virtù comuni del nostro tempo. Il risultato sono pezzi pieni di ritmo che mixati alla goliardia, al divertimento ed alle risate danno vita e serate sbeffeggiatrici, ricche di umorismo e buona musica. Tra i successi più conosciuti sicuramente il loro inno “Dé Maddé”, “GaoPisano”, “Il ballo del Favollo”.
Sabato 16 giugno – domenica 17 giugno Il Borgo Reale è in festa con l'Antica Festa del Borgo
Reale che porterà in piazza Garibaldi un mercatino dell'artigianato, musica e laboratori. Sabato 16 giugno alle 17.30 il laboratorio creativo aperto a genitori e bambini si chiama “Stampville”, a cura di Studio Cortex. Un' esperienza esclusiva per tutti i genitori e i bambini di ogni età che sognano di essere architetti, pianificatori e designer almeno per un giorno. Gli attori in gioco potranno sbizzarrirsi e creare l'idea della loro piazza immaginaria attraverso la serie di timbri, ideati dall'eclettico illustratore francese Aurélien Débat, classe 1979. Ciascuno dei timbri rappresenta un elemento archittettonico tutto da inzuppare nell'inchiostro e utilizzare per costruire la propria piazza ideale piena di persone, case, banchi, fontane, statue e chi più ne ha più ne metta. Il laboratorio è a offerta libera e su prenotazione chiamando il 3293518568.

  

  

 

 

 

 

  

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

1. Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, ove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. I cookie delle c.d. "terze parti" vengono, invece, impostati da un sito web diverso da quello che l'utente sta visitando. Questo perché su ogni sito possono essere presenti elementi (immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini, ecc.) che risiedono su server diversi da quello del sito visitato.

2. A cosa servono i cookie?

I cookie sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, memorizzazione delle preferenze, ecc.

3. Cosa sono i cookie "tecnici"?

Sono i cookie che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall'utente. Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web.

Senza il ricorso a tali cookie, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure, come ad esempio le attività di home banking (visualizzazione dell'estratto conto, bonifici, pagamento di bollette, ecc.), per le quali i cookie, che consentono di effettuare e mantenere l'identificazione dell'utente nell'ambito della sessione, risultano indispensabili.

4. I cookie analytics sono cookie "tecnici"?

No. Il Garante (cfr. provvedimento dell'8 maggio 2014) ha precisato che possono essere assimilati ai cookie tecnici soltanto se utilizzati a fini di ottimizzazione del sito direttamente dal titolare del sito stesso, che potrà raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. A queste condizioni, per i cookie analytics valgono le stesse regole, in tema di informativa e consenso, previste per i cookie tecnici.

5. Cosa sono i cookie "di profilazione"?

Sono i cookie utilizzati per tracciare la navigazione dell'utente in rete e creare profili sui suoi gusti, abitudini, scelte, ecc. Con questi cookie possono essere trasmessi al terminale dell'utente messaggi pubblicitari in linea con le preferenze già manifestate dallo stesso utente nella navigazione online.

6. È necessario il consenso dell'utente per l'installazione dei cookie sul suo terminale?

Dipende dalle finalità per le quali i cookie vengono usati e, quindi, se sono cookie "tecnici" o di "profilazione".

Per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto il consenso degli utenti, mentre è necessario dare l'informativa (art. 13 del Codice privacy). I cookie di profilazione, invece, possono essere installati sul terminale dell'utente soltanto se questo abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con modalità semplificate.

7. In che modo il titolare del sito deve fornire l'informativa semplificata e richiedere il consenso all'uso dei cookie di profilazione?

Come stabilito dal Garante nel provvedimento indicato alla domanda n. 4, l'informativa va impostata su due livelli.

Nel momento in cui l'utente accede a un sito web (sulla home page o su qualunque altra pagina), deve immediatamente comparire un banner contenente una prima informativa "breve", la richiesta di consenso all'uso dei cookie e un link per accedere ad un'informativa più "estesa". In questa pagina, l'utente potrà reperire maggiori e più dettagliate informazioni sui cookie scegliere quali specifici cookie autorizzare.

8. Come deve essere realizzato il banner?

Il banner deve avere dimensioni tali da coprire in parte il contenuto della pagina web che l'utente sta visitando. Deve poter essere eliminato soltanto tramite un intervento attivo dell'utente, ossia attraverso la selezione di un elemento contenuto nella pagina sottostante.

9. Quali indicazioni deve contenere il banner?

Il banner deve specificare che il sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di "terze parti", che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente.

Deve contenere il link all'informativa estesa e l'indicazione che, tramite quel link, è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie.

Deve precisare che se l'utente sceglie di proseguire "saltando" il banner, acconsente all'uso dei cookie.

10. In che modo può essere documentata l'acquisizione del consenso effettuata tramite l'uso del banner?

Per tenere traccia del consenso acquisito, il titolare del sito può avvalersi di un apposito cookie tecnico, sistema non particolarmente invasivo e che non richiede a sua volta un ulteriore consenso.

In presenza di tale "documentazione", non è necessario che l'informativa breve sia riproposta alla seconda visita dell'utente sul sito, ferma restando la possibilità per quest'ultimo di negare il consenso e/o modificare, in ogni momento e in maniera agevole, le proprie opzioni, ad esempio tramite accesso all'informativa estesa, che deve essere quindi linkabile da ogni pagina del sito.

11. Il consenso online all'uso dei cookie può essere chiesto solo tramite l'uso del banner?

No. I titolari dei siti hanno sempre la possibilità di ricorrere a modalità diverse da quella individuata dal Garante nel provvedimento sopra indicato, purché le modalità prescelte presentino tutti i requisiti di validità del consenso richiesti dalla legge.

12. L'obbligo di usare il banner grava anche sui titolari di siti che utilizzano solo cookie tecnici?

No. In questo caso, il titolare del sito può dare l'informativa agli utenti con le modalità che ritiene più idonee, ad esempio, anche tramite l'inserimento delle relative indicazioni nella privacy policy indicata nel sito.

13. Cosa deve indicare l'informativa "estesa"?

Deve contenere tutti gli elementi previsti dalla legge, descrivere analiticamente le caratteristiche e le finalità dei cookie installati dal sito e consentire all'utente di selezionare/deselezionare i singoli cookie.

Deve includere il link aggiornato alle informative e ai moduli di consenso delle terze parti con le quali il titolare ha stipulato accordi per l'installazione di cookie tramite il proprio sito.

Deve richiamare, infine, la possibilità per l'utente di manifestare le proprie opzioni sui cookie anche attraverso le impostazioni del browser utilizzato.

14. Chi è tenuto a fornire l'informativa e a richiedere il consenso per l'uso dei cookie?

Il titolare del sito web che installa cookie di profilazione.

Per i cookie di terze parti installati tramite il sito, gli obblighi di informativa e consenso gravano sulle terze parti, ma il titolare del sito, quale intermediario tecnico tra queste e gli utenti, è tenuto a inserire nell'informativa "estesa" i link aggiornati alle informative e ai moduli di consenso delle terze parti stesse.

15. L'uso dei cookie va notificato al Garante?

I cookie di profilazione, che di solito permangono nel tempo, sono soggetti all'obbligo di notificazione, mentre i cookie che hanno finalità diverse e che rientrano nella categoria dei cookie tecnici, non debbono essere notificati al Garante.

16. Quando entrano in vigore le misure prescritte dal Garante con il provvedimento dell'8 maggio 2014?

Il Garante ha previsto un periodo transitorio di un anno a decorrere dalla pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale per consentire ai soggetti interessati di mettersi in regola. Tale periodo terminerà il 2 giugno 2015.

www.57100livorno.it: registrazione n° 3 del 03 dicembre 2015.  presso il Tribunale di Livorno - e.mailinfo57100livorno@gmail.com  

Direttore Responsabile: Fabio Buffolino      Note Legali  -  Informativa sulla Privacy  - Informativa sui Cookie