Cronaca

Svaligiate due abitazioni

  • Pubblicato: Domenica, 01 Novembre 2015 10:02
  • Scritto da M.B.

Unora è stata sufficiente ai ladri per entrare attraversando il giardino, in un appartamento in via del Giaggiolo, quartiere Salviano ed arraffare quanto più hanno potuto!

I proprietari, usciti intorno alle 17 e rientrati alle 18, hanno notato subito il cancello del giardino aperto e una volta in casa, non hanno potuto far altro che constatare che erano stati portati via dalla loro camera da letto gioielli e preziosi .

CONTINUA A LEGGERE...Svaligiate due abitazioni

“C’è una cadavere al largo del rigassificatore”. La Capitaneria avvia le ricerche

  • Pubblicato: Sabato, 31 Ottobre 2015 18:13
  • Scritto da Andrea Alcamisi

Allarme segnalato alla Guardia Costiera da un’imbarcazione da diporto. Forse si tratta di uno dei due pescatori viareggini dispersi.

 

Il proprietario di un’imbarcazione da diporto, che questo pomeriggio si trovava al largo nei pressi del rigassificatore offshore, intorno alle 15,15 ha inviato una segnalazione alla Guardia costiera di Livorno per avvistamento di cadavere in acqua, più precisamente a sei miglia e mezzo a ovest della piattaforma galleggiante. CONTINUA A LEGGERE...“C’è una cadavere al largo del rigassificatore”. La Capitaneria avvia le ricerche

Arrestato giovane pusher: nascondeva la droga in un cancello.

  • Pubblicato: Sabato, 31 Ottobre 2015 15:34
  • Scritto da Clarissa Falleni

Finisce in manette un giovane spacciatore con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio: si tratta di Mohamed Bahari, ventenne di origine siriana.

 

Il giovane pusher aveva scelto come “nido” per nascondere la sua droga una cavità di un vecchio cancello di accesso a un'area pubblica in via delle Travi.

CONTINUA A LEGGERE...Arrestato giovane pusher: nascondeva la droga in un cancello.

Task Force nei locali della Movida

Nella serata di ieri, venerdì 30 ottobre, una attività congiunta sia delle forze dellordine sia di Personale Inps e Siae, è stata effettuata in varie zone della città, prevalentemente nel quartiere Venezia, in Piazza della Repubblica e sugli Scali Novi Lena. 

Lazione a tutto campo delle Forze sopra menzionate su numerosi esercizi commerciali, intesa prevalentemente a verificare il rispetto delle Normative in essere, ha ottenuto come risultato la regolarità di quasi tutti gli esercizi oggetto di verifica;

CONTINUA A LEGGERE...Task Force nei locali della Movida

Identificato il ladro del Carolina Cafè

La Questura di Livorno, con i “FALCHI” della Squadra Mobile, ha denunciato il giovane marocchino che ha compiuto il furto a danno del Carolina Cafè il 19 ottobre.

 

 

Il ragazzo è stato identificato grazie alle telecamere ad infrarossi installate all’interno del locale. Si tratta di B.R. (si tratta di un minorenne quindi scriviamo solo le iniziali), nato in Marocco il 4 aprile 2000, da diversi mesi in Italia. CONTINUA A LEGGERE...Identificato il ladro del Carolina Cafè

Auto impazzita in piazza Grande

Poco prima delle 23 di ieri 28 ottobre, due giovani, dopo aver percorso con la loro auto un bel tratto di portico e marciapiede, sono andati a sbattere, distruggendola, contro una delle belle panchine di pietra in piazza Grande;

 

non paghi hanno proseguito la loro corsa, per poi fermarsi definitivamente dopo aver uovamente sbattuto contro il porticato davanti a Mc Donalds. Tutto questo davanti a molte persone che transitavano nella piazza nonostante la pioggia e che hanno immediatamente avvertito le Forze dell’ordine.

CONTINUA A LEGGERE...Auto impazzita in piazza Grande

Caso Mandolini: test del dna su 100 persone

  • Pubblicato: Venerdì, 30 Ottobre 2015 15:15
  • Scritto da Clarissa Falleni

Marco Mandolini il sottufficiale dei reparti speciali dei paracadutisti della Folgore e capo della scorta del generale Loi in Somalia all'epoca trentaquattrenne, fu ucciso la sera del 13 giugno sulle scogliere di Livorno.

 

Secondo gli investigatori che hanno indagato nel corso degli anni, Il capo generale della scorta di Bruno Loi, si sarebbe dato appuntamento con una persona da lui conosciuta. CONTINUA A LEGGERE...Caso Mandolini: test del dna su 100 persone

Arrestato lo scippatore seriale.

  • Pubblicato: Mercoledì, 28 Ottobre 2015 12:16
  • Scritto da Questura di Livorno

La Questura di Livorno ha notificato nella casa circondariale Le Sughere il provvedimento del GIP del Tribunale di Livorno che accogliendo in pieno la ricostruzione degli eventi fatta dalla Squadra Mobile di Livorno ha riconosciuto le responsabilità di Cristian Pineto in ordine a cinque scippi nonché al furto del ciclomotore utilizzato per commetterli, e ne ha confermato la custodia in carcere.

 

Pineto Cristian, di 25 anni, di Pescara, si era reso responsabile questa estate di almeno quattro episodi in cui aveva scippato borse e denaro ad altrettante vittime tra Via Ricasoli e Piazza della Repubblica. Rintracciato dagli agenti in quanto destinatario di un precedente ordine di carcerazione del Tribunale di Pisa, l’uomo era stato trovato in possesso di tre telefoni cellulari per i quali inizialmente non aveva saputo fornire alcuna giustificazione, ma successivamente aveva confessato che quei tre cellulari provenivano da altrettanti furti con destrezza compiuti da lui, nei giorni precedenti, a Livorno. 

CONTINUA A LEGGERE...Arrestato lo scippatore seriale.

Arrestato un quarantacinquenne pedofilo

  • Pubblicato: Giovedì, 29 Ottobre 2015 08:22
  • Scritto da Cortex

Arrestato un quarantacinquenne che abita nel livornese che ha cercato di adescare una ragazzina di 11 anni via internet.

 

Erano diversi giorni che l'uomo, quarantacinque anni, era in contatto con la ragazzina via chat, il suo modo di fare era gentile, si prodigava in consigli e belle parole cercando di ottenere la fiducia.

CONTINUA A LEGGERE...Arrestato un quarantacinquenne pedofilo

Sventato un furto al negozio di H&M

  • Pubblicato: Mercoledì, 28 Ottobre 2015 09:25
  • Scritto da M.B.

Erano da poco passate le ore 18, quando tre giovani ragazzi si aggiravano tra gli scaffali del negozio H&M di via Grande con fare sospetto;

gli uomini della vigilanza interna, notato questo atteggiamento strano, sono intervenuti riuscendo a bloccare solo un ragazzo; gli altri due sono riusciti a fuggire velocemente. Il fermato, trovato in possesso di alcuni capi di abbigliamento che voleva trafugare dal negozio, è risultato essere un cittadino ucraino di solo diciotto anni incensurato.

CONTINUA A LEGGERE...Sventato un furto al negozio di H&M

  

  

 

 

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

1. Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, ove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. I cookie delle c.d. "terze parti" vengono, invece, impostati da un sito web diverso da quello che l'utente sta visitando. Questo perché su ogni sito possono essere presenti elementi (immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini, ecc.) che risiedono su server diversi da quello del sito visitato.

2. A cosa servono i cookie?

I cookie sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, memorizzazione delle preferenze, ecc.

3. Cosa sono i cookie "tecnici"?

Sono i cookie che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall'utente. Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web.

Senza il ricorso a tali cookie, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure, come ad esempio le attività di home banking (visualizzazione dell'estratto conto, bonifici, pagamento di bollette, ecc.), per le quali i cookie, che consentono di effettuare e mantenere l'identificazione dell'utente nell'ambito della sessione, risultano indispensabili.

4. I cookie analytics sono cookie "tecnici"?

No. Il Garante (cfr. provvedimento dell'8 maggio 2014) ha precisato che possono essere assimilati ai cookie tecnici soltanto se utilizzati a fini di ottimizzazione del sito direttamente dal titolare del sito stesso, che potrà raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. A queste condizioni, per i cookie analytics valgono le stesse regole, in tema di informativa e consenso, previste per i cookie tecnici.

5. Cosa sono i cookie "di profilazione"?

Sono i cookie utilizzati per tracciare la navigazione dell'utente in rete e creare profili sui suoi gusti, abitudini, scelte, ecc. Con questi cookie possono essere trasmessi al terminale dell'utente messaggi pubblicitari in linea con le preferenze già manifestate dallo stesso utente nella navigazione online.

6. È necessario il consenso dell'utente per l'installazione dei cookie sul suo terminale?

Dipende dalle finalità per le quali i cookie vengono usati e, quindi, se sono cookie "tecnici" o di "profilazione".

Per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto il consenso degli utenti, mentre è necessario dare l'informativa (art. 13 del Codice privacy). I cookie di profilazione, invece, possono essere installati sul terminale dell'utente soltanto se questo abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con modalità semplificate.

7. In che modo il titolare del sito deve fornire l'informativa semplificata e richiedere il consenso all'uso dei cookie di profilazione?

Come stabilito dal Garante nel provvedimento indicato alla domanda n. 4, l'informativa va impostata su due livelli.

Nel momento in cui l'utente accede a un sito web (sulla home page o su qualunque altra pagina), deve immediatamente comparire un banner contenente una prima informativa "breve", la richiesta di consenso all'uso dei cookie e un link per accedere ad un'informativa più "estesa". In questa pagina, l'utente potrà reperire maggiori e più dettagliate informazioni sui cookie scegliere quali specifici cookie autorizzare.

8. Come deve essere realizzato il banner?

Il banner deve avere dimensioni tali da coprire in parte il contenuto della pagina web che l'utente sta visitando. Deve poter essere eliminato soltanto tramite un intervento attivo dell'utente, ossia attraverso la selezione di un elemento contenuto nella pagina sottostante.

9. Quali indicazioni deve contenere il banner?

Il banner deve specificare che il sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di "terze parti", che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente.

Deve contenere il link all'informativa estesa e l'indicazione che, tramite quel link, è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie.

Deve precisare che se l'utente sceglie di proseguire "saltando" il banner, acconsente all'uso dei cookie.

10. In che modo può essere documentata l'acquisizione del consenso effettuata tramite l'uso del banner?

Per tenere traccia del consenso acquisito, il titolare del sito può avvalersi di un apposito cookie tecnico, sistema non particolarmente invasivo e che non richiede a sua volta un ulteriore consenso.

In presenza di tale "documentazione", non è necessario che l'informativa breve sia riproposta alla seconda visita dell'utente sul sito, ferma restando la possibilità per quest'ultimo di negare il consenso e/o modificare, in ogni momento e in maniera agevole, le proprie opzioni, ad esempio tramite accesso all'informativa estesa, che deve essere quindi linkabile da ogni pagina del sito.

11. Il consenso online all'uso dei cookie può essere chiesto solo tramite l'uso del banner?

No. I titolari dei siti hanno sempre la possibilità di ricorrere a modalità diverse da quella individuata dal Garante nel provvedimento sopra indicato, purché le modalità prescelte presentino tutti i requisiti di validità del consenso richiesti dalla legge.

12. L'obbligo di usare il banner grava anche sui titolari di siti che utilizzano solo cookie tecnici?

No. In questo caso, il titolare del sito può dare l'informativa agli utenti con le modalità che ritiene più idonee, ad esempio, anche tramite l'inserimento delle relative indicazioni nella privacy policy indicata nel sito.

13. Cosa deve indicare l'informativa "estesa"?

Deve contenere tutti gli elementi previsti dalla legge, descrivere analiticamente le caratteristiche e le finalità dei cookie installati dal sito e consentire all'utente di selezionare/deselezionare i singoli cookie.

Deve includere il link aggiornato alle informative e ai moduli di consenso delle terze parti con le quali il titolare ha stipulato accordi per l'installazione di cookie tramite il proprio sito.

Deve richiamare, infine, la possibilità per l'utente di manifestare le proprie opzioni sui cookie anche attraverso le impostazioni del browser utilizzato.

14. Chi è tenuto a fornire l'informativa e a richiedere il consenso per l'uso dei cookie?

Il titolare del sito web che installa cookie di profilazione.

Per i cookie di terze parti installati tramite il sito, gli obblighi di informativa e consenso gravano sulle terze parti, ma il titolare del sito, quale intermediario tecnico tra queste e gli utenti, è tenuto a inserire nell'informativa "estesa" i link aggiornati alle informative e ai moduli di consenso delle terze parti stesse.

15. L'uso dei cookie va notificato al Garante?

I cookie di profilazione, che di solito permangono nel tempo, sono soggetti all'obbligo di notificazione, mentre i cookie che hanno finalità diverse e che rientrano nella categoria dei cookie tecnici, non debbono essere notificati al Garante.

16. Quando entrano in vigore le misure prescritte dal Garante con il provvedimento dell'8 maggio 2014?

Il Garante ha previsto un periodo transitorio di un anno a decorrere dalla pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale per consentire ai soggetti interessati di mettersi in regola. Tale periodo terminerà il 2 giugno 2015.

www.57100livorno.it: registrazione n° 3 del 03 dicembre 2015.  presso il Tribunale di Livorno - e.mailinfo57100livorno@gmail.com  

Direttore Responsabile: Fabio Buffolino      Note Legali  -  Informativa sulla Privacy  - Informativa sui Cookie