Cronaca

Campiglia Marittima: i Carabinieri ritrovano gli oggetti rubati alla Misericordia

I beni rubati alla Confraternita della Misericordia sono stati restituiti, a Campiglia Marittima, dal Luogotenente C.S. Fabio Canneti, Comandante della locale Stazione Carabinieri, a Renzo Panetti, Governatore della Misericordia di quel Comune.
Si tratta di un pc, un notebook e uno smartphone, trafugati, nella notte tra il 10 e l’11 settembre uu.ss., dalla sede della Misericordia, situata in quella via di Portelli.
I beni sono stati rinvenuti nella disponibilità di due pregiudicati del luogo, su cui si erano indirizzate, nell’immediatezza, le indagini, anche a seguito di quanto emerso dell’analisi dei filmati dell’impianto di videosorveglianza presente nella sede di quell’Ente.
Pertanto, i due uomini venivano deferiti, in stato di libertà, per il reato di furto alla Procura della Repubblica labronica che, concordando con le evidenze investigative accertate dai militari della Stazione, autorizzava la perquisizione domiciliare nei loro confronti a seguito della quale i Carabinieri hanno rinvenuto i beni provento di furto.