Cronaca

Sale sul tetto minacciando di gettarsi di sotto

Un quarantenne è stato salvato da Svs e Vigili del fuoco nella notte del 6 settembre, è salito sul tetto di un palazzo in via Bengasi dichiarando di volersi buttare giù. 

 

 

Non è chiaro come l'uomo, straniero, sia riuscito ad accedere fino al tetto dello stabile; probabilmente ha convinto uno dei condomini con una scusante ad aprire il portone principale.

Il fatto certo è che l'uomo, una volta raggiunta "la vetta" abbia intimidito, dicendo di volersi gettare nel vuoto, passanti e forze dell'ordine. Immediati i soccorsi di carabinieri, vigili del fuoco, e un’ambulanza dell'Svs con medico a bordo, che hanno subito cercato di convincere l'uomo, in chiaro stato confusionale, a scendere dal tetto dello stabile. Una tattica che sembra aver funzionato dato che il quarantenne, dopo circa trenta angoscianti minuti, è sceso spontaneamente dalla cima del palazzo. Diverse persone hanno assistito alla scena con apprensione, chiedendosi il perché di quel gesto che per fortuna l’uomo non ha compiuto. Probabilmente, disperato e ossessionato da problemi economici e di inserimento, il quarantenne voleva togliersi la vita per l’impossibilità di risolvere i propri problemi.