Cronaca

L’assessore Simoncini e il licenziamento di due persone della M.T. Logistica Automotive

L’assessore al Lavoro del Comune di Livorno Gianfranco Simoncini ha scritto alla società M.T. Logistica Automotive S.r.l., auspicando che l’azienda possa fare un passo indietro rispetto al provvedimento di licenziamento di un dipendente e di allontanamento dal lavoro per un altro.
Pur riconoscendo la titolarità e legittimità dei provvedimenti disciplinari, l’assessore Simoncini, a nome anche del sindaco Salvetti, invita a valutare la possibilità di adottare provvedimenti diversi dal licenziamento che possano garantire il permanere del rapporto di lavoro. Questo anche in considerazione del difficile periodo che il nostro paese sta vivendo.
La lettera è stata inviata per conoscenza anche alla Bertani Trasporti, per la quale la M.T. Logistica Automotive S.r.l. lavora in appalto sui piazzali di via Firenze.
“Abbiamo appreso dalla stampa e da contatti con la Filt Cgil – scrive Gianfranco Simoncini - della vicenda che riguarda due lavoratori operanti sui piazzali gestiti da Bertani Spa, uno dei quali è stato licenziato mentre all'altro è stato inibito l'ingresso al lavoro.
Nella consapevolezza della titolarità aziendale a prendere provvedimenti disciplinari rispetto ad eventuali comportamenti non corretti da parte dei propri dipendenti, dell'esigenza di tutelare i beni e le merci in disponibilità dell'azienda e senza entrare nel merito delle vicenda specifica – premette l’assessore - sono a chiedervi anche a nome del Sindaco Luca Salvetti, di voler rivalutare i provvedimenti adottati verso questi lavoratori verificando la possibilità di adottare provvedimenti diversi dal licenziamento che possano garantire il permanere del rapporto di lavoro.
Auspicando che questa nostra richiesta, in un momento così particolare e difficile come quello che stiamo vivendo, possa essere accolta, porgo distinti saluti”.