Cultura

In ricordo di Piero Ciampi, ADIUS

Si è tenuto giovedì 10 marzo presso l'associazione Don Nesi/Corea un incontro in ricordo di Piero Ciampi, cantautore e poeta livornese troppo spesso dimenticato dalle nuove generazioni.

 

Nella sala dedicata al cineforum è stato proiettato Adius, film di Ezio Alovisi del 2008, in cui possiamo assistere a un ritratto libero e immaginario di Piero Ciampi, immerso negli anni della rivoluzione giovanile, delle lotte politiche e sociali e descritto come la punta più alta del cantautorato di protesta.

Un uomo che si presenta nei suoi testi, sul palco e nella vita così com'è, senza filtri: dedito agli amori tumultuosi, al gioco e al buon vino, sprezzante nei confronti della vita che gli ha portato via quasi tutto, ad eccezione della poesia. Documentario ricco di suggestioni, malinconia e dolcezza grazie anche al racconto di amici e colleghi del cantautore, come Nada Malanima, Gino Paoli e la Banda Osiris e alla presenza di rare immagini di repertorio. "Parlare della vita di Piero Ciampi rimane tuttavia molto difficile­ ci racconta Marco Lenzi, musicista e musicologo presente all'incontro – sono poche le notizie che abbiamo in merito alla biografica dell'autore; più volte abbiamo tentato di contattare amici e parenti ma abbiamo assistito a una mancanza di volontà di raccontare, una sorta di omertà; i ricordi di Piero sono custoditi in maniera intima e privata". Franco Carratori, direttore artistico del "Premio Ciampi" ha invece voluto sottolineare il forte interesse nei confronti di Piero da parte del cinema, dal 2005 al 2015 sono infatti usciti in Italia ben 4 film documentari, un interesse dovuto all'identità di artista unico e trasversale che caratterizza il cantautore. "Piero rappresenta uno dei più grandi artisti di tutti i tempi, un vanto per la nostra città, un interprete che non può essere dimenticato – afferma Franco­, ci auguriamo che il "Premio Ciampi" possa prendere vita anche quest'anno ma non è semplice trovare il supporto economico necessario. A breve partirà il bando per la ventiduesima edizione e siamo ancora in attesa di risposte concrete da parte del Comune e della Regione."

Alice Carpentiere