Livorno in musica ieri e oggi: intervista al chitarrista Filippo Del Bimbo

  • Pubblicato: Sabato, 14 Marzo 2020 11:54
  • Scritto da Massimo Volpi

D: Filippo Del Bimbo, chitarrista... immagino dalla tenera età.
R: A dir la verità ho iniziato a suonare il basso verso i 14 anni ma sono sempre stato innamorato della chitarra. Avevo iniziato da piccolo a suonarla in oratorio ma diciamo che i giri che mi insegnavano non erano il massimo e quindi ho smesso. Ho iniziato a studiarla seriamente verso i 19 anni, ho studiato la classica dal Maestro Roberto Sbolci. La chitarra elettrica però è tutta un'altra storia...
D: Sei uno dei fondatori del gruppo Super Naughty, gruppo nato nel 2014... come nasce questo progetto? Se non sbaglio prima il nome era Black Masses...
R: Ho avuto altri progetti tra gli anni ' 90 e 2000, poi ho abbandonato per diversi anni, ma per me suonare è sempre stato un bisogno e quindi ho deciso di cercare qualcuno per andar a fare un po' di casino in giro. All'inizio avevo trovato un bassista e un batterista e facevamo roba nostra e qualche cover, poi però per impegni vari abbiamo abbandonato. Così ho deciso di cercare qualcuno che avesse voglia di fare cover dei Sabbath, ma dopo qualche apparizione live il bisogno di scrivere roba propria è stato più forte e da lì nasce il progetto SuperNaughty.
D: Dalle cover dei Black Sabbath al suono potente e sporco dell'heavy metal...
R: Per l'esattezza il nostro non è proprio heavy metal, è un bella miscela di vari sottogeneri che derivano comunque dal rock pesante, siamo 4 individui con gusti abbastanza diversi e quindi mettiamo nel pentolone tutte le nostre influenze. A me piacciono molto le parti melodiche ma con suoni molto pesanti.
D: Nel 2015 avete pubblicato il vostro primo EP “Welcome to my V”, poi avete firmato con Argonauta Records e il 16 febbraio 2018 è stato pubblicato il vostro album di debutto, Vol 1... soddisfatti?
R: Diciamo che per me fare un disco, anche se è molto divertente, rimane comunque un biglietto da visita per poter suonare in giro. L'obbiettivo principale della band è potersi esprimere dal vivo, il contatto con chi viene a vederti e condivide la stessa passione, non ha prezzo. Comunque sì è andato bene, buone recensioni e ci ha permesso di girare un po' anche fuori dal nostro Paese.
D: Progetti futuri, un altro album, concerti in città (corona virus permettendo...) a breve dov’è possibile ascoltarvi?
R: A fine aprile uscirà il nostro secondo album e stiamo già organizzando qualche minitour che ci porterà nel nord Europa. Per ora l'unico concerto che faremo nelle vicinanze sarà a maggio per la release del disco nuovo. Suoneremo per presentare il disco allo Slow Record Shop di Cecina, negozio superfigo di vinili. Poi la gente potrà comunque seguire le nostre scorribande su i classici social.
D: Prima dei Super Naughty hai fatto parte di altri gruppi?
R: Negli anni '90 sono stato membro fondatore dei Flora & Fauna nel nuovo millennio invece ho fatto parte di una band crossover dal nome Korkovado. Negli ultimi anni a parte i Supernaughty ho preso parte al progetto Bantoriak del mio caro amico Izio Orsini. Con i Bantoriak abbiamo aperto ai Karma to Burn, band stoner Americana e agli storici Saint Vitus.
D: Filippo quali sono i chitarristi che imitavi fin da bambino davanti allo specchio e hanno contribuito alla tua formazione musicale?
R: Essendo nato come bassista, passavo le ore nella mia cameretta ad imitare Cliff Burton dei Metallica. I chitarristi che hanno tuttora un influenza enorme su di me sono Tony Iommi dei Sabbath, James Hetfield dei Metallica il duo Pepper Keenan e Woody Weatherman dei Corrosion of Conformity, Dimebag Darrel dei Pantera, Bill Steer dei Carcass e ovviamente Randy Rhoads.
D: Avete fatto numerosi concerti in città e altrove... realtà diverse, situazioni diverse... cosa manca secondo te a Livorno per sfruttare al meglio l'enorme potenzialità di band e ottimi musicisti che vivono in città?
R: Sarebbe un discorso infinito da fare... ci sono un sacco di band che secondo me non hanno niente da invidiare a nessuno ma purtroppo sono penalizzate dallo scarso interesse e la poca voglia che le persone hanno di ascoltare qualcosa di inedito. Ci sono un sacco di locali che sono costretti a far suonare tribute band per far quadrare i bilanci. Non dico assolutamente che sono contro le cover o le tribute band, ma in Italia e specialmente nella nostra zona siamo sempre un po' indietro, o forse è proprio la nostra indole di andare sempre sul sicuro. Abbiamo avuto la fortuna di suonare nel Nord Europa, e devo dirti che lì c'è completamente un'altra atmosfera, le persone sono molto più calorose ed entusiaste con le band originali.
D: Tutti noi abbiamo un grosso rimpianto che ci tormenta... musicalmente parlando qual è stata la grossa occasione che ti sei lasciato scappare?
R: In verità non ho grossi rimpianti, come ti ho detto prima per me suonare è una passione e più che altro un bisogno, passo tanto tempo a suonare anche da solo oltre che con i Supernaughty, è una cosa che mi rilassa e mi fa stare bene.
D: Non posso chiederti che significato ha per te l'alias OldSkull che accompagna il tuo profilo Facebook...
R: OldSkull deriva da Oldschool (vecchia scuola) perché a me piace tutto quello che fa parte degli anni in cui ero ragazzo, musica e skateboard in primis.
D: Chi è oggi Filippo Del Bimbo?
R: È il solito sognatore casinista con qualche anno in più.

 

SuperNaughty

  

  

 

  

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

1. Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, ove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. I cookie delle c.d. "terze parti" vengono, invece, impostati da un sito web diverso da quello che l'utente sta visitando. Questo perché su ogni sito possono essere presenti elementi (immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini, ecc.) che risiedono su server diversi da quello del sito visitato.

2. A cosa servono i cookie?

I cookie sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, memorizzazione delle preferenze, ecc.

3. Cosa sono i cookie "tecnici"?

Sono i cookie che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall'utente. Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web.

Senza il ricorso a tali cookie, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure, come ad esempio le attività di home banking (visualizzazione dell'estratto conto, bonifici, pagamento di bollette, ecc.), per le quali i cookie, che consentono di effettuare e mantenere l'identificazione dell'utente nell'ambito della sessione, risultano indispensabili.

4. I cookie analytics sono cookie "tecnici"?

No. Il Garante (cfr. provvedimento dell'8 maggio 2014) ha precisato che possono essere assimilati ai cookie tecnici soltanto se utilizzati a fini di ottimizzazione del sito direttamente dal titolare del sito stesso, che potrà raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. A queste condizioni, per i cookie analytics valgono le stesse regole, in tema di informativa e consenso, previste per i cookie tecnici.

5. Cosa sono i cookie "di profilazione"?

Sono i cookie utilizzati per tracciare la navigazione dell'utente in rete e creare profili sui suoi gusti, abitudini, scelte, ecc. Con questi cookie possono essere trasmessi al terminale dell'utente messaggi pubblicitari in linea con le preferenze già manifestate dallo stesso utente nella navigazione online.

6. È necessario il consenso dell'utente per l'installazione dei cookie sul suo terminale?

Dipende dalle finalità per le quali i cookie vengono usati e, quindi, se sono cookie "tecnici" o di "profilazione".

Per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto il consenso degli utenti, mentre è necessario dare l'informativa (art. 13 del Codice privacy). I cookie di profilazione, invece, possono essere installati sul terminale dell'utente soltanto se questo abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con modalità semplificate.

7. In che modo il titolare del sito deve fornire l'informativa semplificata e richiedere il consenso all'uso dei cookie di profilazione?

Come stabilito dal Garante nel provvedimento indicato alla domanda n. 4, l'informativa va impostata su due livelli.

Nel momento in cui l'utente accede a un sito web (sulla home page o su qualunque altra pagina), deve immediatamente comparire un banner contenente una prima informativa "breve", la richiesta di consenso all'uso dei cookie e un link per accedere ad un'informativa più "estesa". In questa pagina, l'utente potrà reperire maggiori e più dettagliate informazioni sui cookie scegliere quali specifici cookie autorizzare.

8. Come deve essere realizzato il banner?

Il banner deve avere dimensioni tali da coprire in parte il contenuto della pagina web che l'utente sta visitando. Deve poter essere eliminato soltanto tramite un intervento attivo dell'utente, ossia attraverso la selezione di un elemento contenuto nella pagina sottostante.

9. Quali indicazioni deve contenere il banner?

Il banner deve specificare che il sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di "terze parti", che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente.

Deve contenere il link all'informativa estesa e l'indicazione che, tramite quel link, è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie.

Deve precisare che se l'utente sceglie di proseguire "saltando" il banner, acconsente all'uso dei cookie.

10. In che modo può essere documentata l'acquisizione del consenso effettuata tramite l'uso del banner?

Per tenere traccia del consenso acquisito, il titolare del sito può avvalersi di un apposito cookie tecnico, sistema non particolarmente invasivo e che non richiede a sua volta un ulteriore consenso.

In presenza di tale "documentazione", non è necessario che l'informativa breve sia riproposta alla seconda visita dell'utente sul sito, ferma restando la possibilità per quest'ultimo di negare il consenso e/o modificare, in ogni momento e in maniera agevole, le proprie opzioni, ad esempio tramite accesso all'informativa estesa, che deve essere quindi linkabile da ogni pagina del sito.

11. Il consenso online all'uso dei cookie può essere chiesto solo tramite l'uso del banner?

No. I titolari dei siti hanno sempre la possibilità di ricorrere a modalità diverse da quella individuata dal Garante nel provvedimento sopra indicato, purché le modalità prescelte presentino tutti i requisiti di validità del consenso richiesti dalla legge.

12. L'obbligo di usare il banner grava anche sui titolari di siti che utilizzano solo cookie tecnici?

No. In questo caso, il titolare del sito può dare l'informativa agli utenti con le modalità che ritiene più idonee, ad esempio, anche tramite l'inserimento delle relative indicazioni nella privacy policy indicata nel sito.

13. Cosa deve indicare l'informativa "estesa"?

Deve contenere tutti gli elementi previsti dalla legge, descrivere analiticamente le caratteristiche e le finalità dei cookie installati dal sito e consentire all'utente di selezionare/deselezionare i singoli cookie.

Deve includere il link aggiornato alle informative e ai moduli di consenso delle terze parti con le quali il titolare ha stipulato accordi per l'installazione di cookie tramite il proprio sito.

Deve richiamare, infine, la possibilità per l'utente di manifestare le proprie opzioni sui cookie anche attraverso le impostazioni del browser utilizzato.

14. Chi è tenuto a fornire l'informativa e a richiedere il consenso per l'uso dei cookie?

Il titolare del sito web che installa cookie di profilazione.

Per i cookie di terze parti installati tramite il sito, gli obblighi di informativa e consenso gravano sulle terze parti, ma il titolare del sito, quale intermediario tecnico tra queste e gli utenti, è tenuto a inserire nell'informativa "estesa" i link aggiornati alle informative e ai moduli di consenso delle terze parti stesse.

15. L'uso dei cookie va notificato al Garante?

I cookie di profilazione, che di solito permangono nel tempo, sono soggetti all'obbligo di notificazione, mentre i cookie che hanno finalità diverse e che rientrano nella categoria dei cookie tecnici, non debbono essere notificati al Garante.

16. Quando entrano in vigore le misure prescritte dal Garante con il provvedimento dell'8 maggio 2014?

Il Garante ha previsto un periodo transitorio di un anno a decorrere dalla pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale per consentire ai soggetti interessati di mettersi in regola. Tale periodo terminerà il 2 giugno 2015.

www.57100livorno.it: registrazione n° 3 del 03 dicembre 2015.  presso il Tribunale di Livorno - e.mailinfo57100livorno@gmail.com  

Direttore Responsabile: Fabio Buffolino      Note Legali  -  Informativa sulla Privacy  - Informativa sui Cookie