Livorno in musica ieri e oggi: intervista al cantante Jacopo Mascagni

D: Jacopo Mascagni, cantante ma anche paroliere, tuoi i testi del tuo gruppo...
R: Più che un cantante mi vedo più come un cantastorie, un narratore di eventi assurdi che rievocano certi aspetti della realtà che ci circonda. Mescolando il tutto, ovviamente, con una buona dose di fantasia.
D: Sei il frontline degli Hot Cherry Band, ottima band, ottimi musicisti che ben si integrano con la tua voce… come nasce questo progetto?
R: Successe a caso per quanto mi riguarda (anche se alcune cose, secondo il mio parere, non accadono a caso). Dopo una Jam al vecchio Babbo Rock, il precedente batterista, Toni Mastrogiacomo, mi sentì cantare e decise di propormi una prova nel progetto che stavano portando avanti all'epoca. Accettai e qualche sera dopo mi trovai a sentire i primi pezzi che sarebbero poi diventati parte della scaletta e anni dopo del disco “Wrong Turn”. Erano gli ultimi mesi del 2008 e nel 2009 insieme a Matteo Capezzoli, Jacopo Moretti, Alessio Galli, io e Toni riuscimmo a tirare giù una scaletta di pezzi e cominciammo a pensare dove poter suonare quello che proponevamo.
D: Avete avuto molte entrate/ucite nel gruppo dal lontano 2009 che vi siete formati... tu sei l'unico “superstite” nonché fondatore. Raccontaci.
R: Sfortunatamente la band si sfaldò man mano che ci si avvicinava a dover registrare i pezzi in studio. Riuscimmo a fare un singolo con la precedente formazione ma fu un gesto che rimase lì, senza risultati utili. Nonostante vari tentativi di tenere salde le fila della band, il progetto si fermò per parecchi anni con un solo membro all'attivo: io. Ero l'ultimo arrivato e l'ultimo ad essere rimasto. Decisi di riformare la band da zero, cercando nuovi componenti. Chiesi in giro un po' a chiunque ma senza grandi risultati, in fondo non è proprio facile trovare quattro musicisti che non abbiano già altri progetti avviati e impegni lavorativi.
Dopo qualche anno di silenzio e di ricerche ebbi un aiuto inaspettato da persone a me vicine e amiche che decisero di darmi una mano.
Scrivo inaspettato perché, semplicemente, considerando la loro bravura e i loro progetti all'epoca non mi sfiorò mai una sola volta di chiedergli la loro disponibilità per rimettere in piedi il gruppo. Ma alla fine la nuova e ancor più molesta formazione prese forma. Così con Nicola “Nik” Capitini, Luca Ridolfi, Kenny Carbonetto e ultimo ma non ultimo Stefano “Jeghe” Morandini gli Hot Cherry ripartirono con una marcia in più.
I pezzi furono riarrangiati dai nuovi membri e finalmente nel 2016 gli Hot Cherry ebbero il loro disco di esordio.
D: Nel vostro profilo si legge: si propone un sound sporco con contaminazioni metal/stoner/rock classico... e nel 2016 esce il vostro disco di esordio: "Wrong Turn", prodotto al Redwall Recording Studio di Rosignano Solvay (LI)... soddisfatto?
R: Sì, decisamente. Il nostro sound è sporco e semplice. “Wrong Turn” rappresenta quel che siamo. Il lavoro fatto dai ragazzi e dal Redwall è stato fondamentale per dare al gruppo la sua identità sonora. Sinceramente, non li ringrazierò mai abbastanza per tutto quanto.
D: Con un cognome così importante suoni anche qualche strumento?
R: Ho provato a suonare chitarra e basso. Ma io e gli strumenti a corde non siamo compatibili. Forse col Triangolo, potrei avere più fortuna.
D: Quali sono i tuoi mostri sacri, i tuoi punti di riferimento, musicalmente parlando?
R: Motorhead, Alice Cooper, R.J. Dio. Questi sono i primi tre, se dovessi fare una lista più lunga servirebbero più pagine.
D: Progetti futuri? Qualche concerto appena sarà possibile? Magari un nuovo CD?
R: Difficile fare progetti a lungo termine, soprattutto ora con quello che sta accadendo. Quest'anno avevamo dichiarato l'uscita del nuovo disco“Burnout”, anch'esso registrato al Redwall Recording Studio pensando a tutti i passi necessari per promuoverlo e suonarlo. Ma ora? La situazione attualmente non sembra molto promettente.
Certo, fortunatamente ci sono e si stanno proponendo molte piattaforme virtuali anche con iniziative che vengono in aiuto a chi suona per far sì che molte realtà musicali non spariscano nel dimenticatoio. Sono uscite un sacco di proposte per i live, anche se sinceramente per ora la vedo dura. Comunque la voglia di fare e cercare soluzioni c'è, come secondo me non c'è mai stata da parecchio tempo. Ed è una buona cosa che va valorizzata e riconosciuta. Per ora si può vedere come procede questo sventurato periodo e speriamo che si trovi una soluzione insieme per cominciare a costruire un mondo migliore del precedente.
D: Livorno città della musica... che rapporto avete con Livorno e che spazi vi siete creati al suo interno?
R: Non tutti amano il Metal, beh… si può capire. Livorno è una città comunque che ha tanti generi musicali da offrire. In molti qua possono dire di aver suonato almeno una volta in una band. Che si parli di Punk Rock, Rock, Metal, Cantautorato Italiano, Rap, Hip Hop, Jazz, Blues o altro... non ha importanza. Questa città è sempre stata piena di musica. Alcuni sono riusciti ad avere soddisfazioni, altri per un po' ci hanno costruito una carriera, altri continuano ad avercela, altri hanno smesso ma chissà che non ricomincino. Per quanto riguarda il punto degli spazi sfortunatamente non solo qui a Livorno ma in buona parte d'Italia la situazione (con o senza pandemia) non è mai stata rosea per la musica.
Non voglio entrare nei particolari sui perché, altrimenti servirebbe un altro articolo per elencarli tutti finendo poi per mettere in fila tante cose che tutti sappiamo ma in tanti fanno finta che non esistano. Posso dire però che la musica, soprattutto se rumorosa, si sente bene nel silenzio.
Come i passi di chi suda per farla suonare anche se non vengono riconosciuti. Sopra e sotto il palco.
Però, levando questa nota amara per un attimo, posso dire che noi Hot Cherry negli anni qui a Livorno ed in giro per l'Italia (con una suonata all'estero che si spera non rimanga l'unica) abbiamo avuto le nostre soddisfazioni. Grazie anche a collaborazioni con associazioni culturali, locali e band con cui abbiamo diviso il palco insieme cercando di portare un po' di sano scompiglio ogni volta che ci siamo esibiti sul palco.
D: Jacopo, un rimpianto che non ti fa dormire la notte...
R: La trottola di Inception, cade o continua a girare?
D: Chi è oggi Jacopo Mascagni?
R: È quello di Oggi con qualcosa di Ieri ma che ha voglia di vedere come sarà il Domani.

 

  

  

 

  

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

1. Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, ove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. I cookie delle c.d. "terze parti" vengono, invece, impostati da un sito web diverso da quello che l'utente sta visitando. Questo perché su ogni sito possono essere presenti elementi (immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini, ecc.) che risiedono su server diversi da quello del sito visitato.

2. A cosa servono i cookie?

I cookie sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, memorizzazione delle preferenze, ecc.

3. Cosa sono i cookie "tecnici"?

Sono i cookie che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall'utente. Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web.

Senza il ricorso a tali cookie, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure, come ad esempio le attività di home banking (visualizzazione dell'estratto conto, bonifici, pagamento di bollette, ecc.), per le quali i cookie, che consentono di effettuare e mantenere l'identificazione dell'utente nell'ambito della sessione, risultano indispensabili.

4. I cookie analytics sono cookie "tecnici"?

No. Il Garante (cfr. provvedimento dell'8 maggio 2014) ha precisato che possono essere assimilati ai cookie tecnici soltanto se utilizzati a fini di ottimizzazione del sito direttamente dal titolare del sito stesso, che potrà raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. A queste condizioni, per i cookie analytics valgono le stesse regole, in tema di informativa e consenso, previste per i cookie tecnici.

5. Cosa sono i cookie "di profilazione"?

Sono i cookie utilizzati per tracciare la navigazione dell'utente in rete e creare profili sui suoi gusti, abitudini, scelte, ecc. Con questi cookie possono essere trasmessi al terminale dell'utente messaggi pubblicitari in linea con le preferenze già manifestate dallo stesso utente nella navigazione online.

6. È necessario il consenso dell'utente per l'installazione dei cookie sul suo terminale?

Dipende dalle finalità per le quali i cookie vengono usati e, quindi, se sono cookie "tecnici" o di "profilazione".

Per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto il consenso degli utenti, mentre è necessario dare l'informativa (art. 13 del Codice privacy). I cookie di profilazione, invece, possono essere installati sul terminale dell'utente soltanto se questo abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con modalità semplificate.

7. In che modo il titolare del sito deve fornire l'informativa semplificata e richiedere il consenso all'uso dei cookie di profilazione?

Come stabilito dal Garante nel provvedimento indicato alla domanda n. 4, l'informativa va impostata su due livelli.

Nel momento in cui l'utente accede a un sito web (sulla home page o su qualunque altra pagina), deve immediatamente comparire un banner contenente una prima informativa "breve", la richiesta di consenso all'uso dei cookie e un link per accedere ad un'informativa più "estesa". In questa pagina, l'utente potrà reperire maggiori e più dettagliate informazioni sui cookie scegliere quali specifici cookie autorizzare.

8. Come deve essere realizzato il banner?

Il banner deve avere dimensioni tali da coprire in parte il contenuto della pagina web che l'utente sta visitando. Deve poter essere eliminato soltanto tramite un intervento attivo dell'utente, ossia attraverso la selezione di un elemento contenuto nella pagina sottostante.

9. Quali indicazioni deve contenere il banner?

Il banner deve specificare che il sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di "terze parti", che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente.

Deve contenere il link all'informativa estesa e l'indicazione che, tramite quel link, è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie.

Deve precisare che se l'utente sceglie di proseguire "saltando" il banner, acconsente all'uso dei cookie.

10. In che modo può essere documentata l'acquisizione del consenso effettuata tramite l'uso del banner?

Per tenere traccia del consenso acquisito, il titolare del sito può avvalersi di un apposito cookie tecnico, sistema non particolarmente invasivo e che non richiede a sua volta un ulteriore consenso.

In presenza di tale "documentazione", non è necessario che l'informativa breve sia riproposta alla seconda visita dell'utente sul sito, ferma restando la possibilità per quest'ultimo di negare il consenso e/o modificare, in ogni momento e in maniera agevole, le proprie opzioni, ad esempio tramite accesso all'informativa estesa, che deve essere quindi linkabile da ogni pagina del sito.

11. Il consenso online all'uso dei cookie può essere chiesto solo tramite l'uso del banner?

No. I titolari dei siti hanno sempre la possibilità di ricorrere a modalità diverse da quella individuata dal Garante nel provvedimento sopra indicato, purché le modalità prescelte presentino tutti i requisiti di validità del consenso richiesti dalla legge.

12. L'obbligo di usare il banner grava anche sui titolari di siti che utilizzano solo cookie tecnici?

No. In questo caso, il titolare del sito può dare l'informativa agli utenti con le modalità che ritiene più idonee, ad esempio, anche tramite l'inserimento delle relative indicazioni nella privacy policy indicata nel sito.

13. Cosa deve indicare l'informativa "estesa"?

Deve contenere tutti gli elementi previsti dalla legge, descrivere analiticamente le caratteristiche e le finalità dei cookie installati dal sito e consentire all'utente di selezionare/deselezionare i singoli cookie.

Deve includere il link aggiornato alle informative e ai moduli di consenso delle terze parti con le quali il titolare ha stipulato accordi per l'installazione di cookie tramite il proprio sito.

Deve richiamare, infine, la possibilità per l'utente di manifestare le proprie opzioni sui cookie anche attraverso le impostazioni del browser utilizzato.

14. Chi è tenuto a fornire l'informativa e a richiedere il consenso per l'uso dei cookie?

Il titolare del sito web che installa cookie di profilazione.

Per i cookie di terze parti installati tramite il sito, gli obblighi di informativa e consenso gravano sulle terze parti, ma il titolare del sito, quale intermediario tecnico tra queste e gli utenti, è tenuto a inserire nell'informativa "estesa" i link aggiornati alle informative e ai moduli di consenso delle terze parti stesse.

15. L'uso dei cookie va notificato al Garante?

I cookie di profilazione, che di solito permangono nel tempo, sono soggetti all'obbligo di notificazione, mentre i cookie che hanno finalità diverse e che rientrano nella categoria dei cookie tecnici, non debbono essere notificati al Garante.

16. Quando entrano in vigore le misure prescritte dal Garante con il provvedimento dell'8 maggio 2014?

Il Garante ha previsto un periodo transitorio di un anno a decorrere dalla pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale per consentire ai soggetti interessati di mettersi in regola. Tale periodo terminerà il 2 giugno 2015.

www.57100livorno.it: registrazione n° 3 del 03 dicembre 2015.  presso il Tribunale di Livorno - e.mailinfo57100livorno@gmail.com  

Direttore Responsabile: Fabio Buffolino      Note Legali  -  Informativa sulla Privacy  - Informativa sui Cookie