Livorno in musica ieri e oggi: intervista al tastierista Pino Scarpettini

  • Pubblicato: Lunedì, 24 Agosto 2020 12:07
  • Scritto da Massimo Volpi

I Trolls nel 1968

D: Tutto ebbe inizio nel 1966 quando a Genova nasce un gruppo di nome Trolls con un livornese alle tastiere... Pino Scarpettini. Raccontaci.


R: Tutto ebbe inizio nel 1965 e non nel 66… quando iniziai a fare il pendolare tra Livorno e Genova dove continuai i miei studi di musica, armonia e composizione col Maestro Mario Moretti del Conservatorio Paganini di Genova. Alloggiavo nell'albergo Gianni a Sturla, Sturla un rione periferico sul mare. Caso volle che questo albergo fosse di proprietà del padre di Vittorio De Scalzi. C’era un pianoforte dove io mi dilettavo a suonare; un giorno si avvicinò Vittorio con la chitarra ed iniziammo a duettare. Mi chiese se volevo entrare a far parte di un gruppo in cui suonava dal nome Goldfingers, accettai e mi inserii come organista. Io a Livorno avevo il gruppo de Gli Astratti ed un giorno Vittorio fece una sostituzione come chitarrista...

 

I Trolls oggi

 


D: Da dove nasce il nome Trolls?
R: Un giorno passeggiando per Galleria De Ferraris a Genova, in un negozio vidi uno strano personaggio, mi piacque, era un portafortuna... era il Troll... lo portai a Vittorio e gli dissi perché non cambiamo il nome al gruppo? L' idea fu subito gradita e quel giorno nacquero I TROLLS. Cambiammo gli elementi ed entrarono Giulio Menin batteria, Ugo Guido al basso e Guido Menin chitarra, sostituito poco dopo da Piero Darin.
D: Non avevate rivali nei concorsi e stravincevate ovunque, non solo con il consenso del pubblico ma anche della stampa specializzata… dove era la vostra forza?
R: Sì, il gruppo andava per la maggiore e non aveva rivali, il successo di pubblico e di critica era unanime... la nostra forza: eravamo bravini e... carini.
D: Al 1° Trofeo Rapallo Davoli vi piazzate al terzo posto dietro i Mat 65 e i Corvi... questo vi regala un contratto con la Columbia Voce del Padrone e l'uscita del 45 giri "Dietro la nebbia/Questa sera", una bella soddisfazione...
R: Nacque cosi Dietro la Nebbia, con la quale nel 66 partecipammo al Trofeo Rapallo Davoli, classificandoci al 3 posto, anche se in effetti avremmo dovuto vincere. Ma noi eravamo un gruppo di Genova dove si svolgeva la finale, i Corvi un gruppo di Parma, Davoli organizzatrice parmense, quindi dettero la vittoria ai Mat 65... niente da dire comunque, i tre gruppi migliori. Ecco il contratto con la Columbia Voce del Padrone e la successiva uscita del primo 45 giri con Dietro la Nebbia e Questa sera.

 

Vittorio e Pino

 


D: Nel 1967 parti militare e il gruppo ha una scissione... che successe in realtà?
R: Il fatto che nel 67 partii di leva non influì, perche non mi impediva di andare avanti col gruppo, merito di convalescenze e permessi. Fu Vittorio a lasciare il gruppo non io, e inizialmente dopo un periodo di silenzio, usci un altro gruppo col nome Trolls, che diffidato aggiunse il New. Vittorio fu sostituito da Luciano Milanese, giovane chitarrista divenuto poi un grande bassista jazz e purtroppo prematuramente scomparso.

D: I Trolls ripartono con un nome che diventerà famoso nel tempo: i New Trolls e tu mica sei stato con le mani in mano vero? Che hai fatto dopo la tua uscita dal gruppo?
R: Sia Trolls che New Trolls iniziano strade parallele, con alterni successi. I Trolls continuano ad incidere con la Coluimbia altri due 45 giri... ne seguiranno una serie tra inediti e cover famose, come la versione italiana di “What a wonderful world - Un mondo su misura”.
D: Sei rimasto in buoni rapporti con i ragazzi della band?
R: Inizialmente i rapporti furono un po’ tesi perché ritenni una birbaccionata essersi appropriato del nome (mio)... ma col tempo sono migliorati sempre di più... ora Vittorio fa il solista e ci sentiamo spesso... gli altri si sono spartiti il nome New Trolls con varie desinenze, mentre Trolls rimane sempre Trolls.
D: Quali sono state le tue fonti di ispirazione, i tuoi mostri sacri?
R: Le mie fonti di ispirazione... Beatles e Ray Charles, autentici mostri sacri.
D: Tutti noi ci portiamo dietro rimorsi e rimpianti, tutti noi abbiamo visto un treno che ci aspettava e non siamo saliti e ancora oggi "ci mangiamo le mani"... dove andava il tuo treno?
R: Non ho rimpianti, in seguito fondai gli Omelet con i quali feci Sanremo 80 e mandai a quel paese l’organizzatore di allora, certo Gianni Ravera, per evidenti brogli... acqua passata...
D: Chi è oggi Pino Scarpettini?
R: Oggi sono uno stimato professionista, continuo a suonare, ed insegno alle nuove generazioni... produco qualche artista come il trio Le Soprano, che fanno progressive lirico... del resto siamo stati l'inventori del progressive. Cosi, anche col mio tumore che mi segue e combatto vado avanti e la musica è il mio toccasana... e se proprio lo vuoi sapere il 30 agosto mi sposo la mezzo Soprano Elisa Bartalini, il rock sposa la lirica! Bellissimo!
D: Tanti auguri allora Pino, di cuore, te lo meriti.
R: Grazie.

 

Pino e Elisa

 

  

  

 

  

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

1. Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, ove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. I cookie delle c.d. "terze parti" vengono, invece, impostati da un sito web diverso da quello che l'utente sta visitando. Questo perché su ogni sito possono essere presenti elementi (immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini, ecc.) che risiedono su server diversi da quello del sito visitato.

2. A cosa servono i cookie?

I cookie sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, memorizzazione delle preferenze, ecc.

3. Cosa sono i cookie "tecnici"?

Sono i cookie che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall'utente. Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web.

Senza il ricorso a tali cookie, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure, come ad esempio le attività di home banking (visualizzazione dell'estratto conto, bonifici, pagamento di bollette, ecc.), per le quali i cookie, che consentono di effettuare e mantenere l'identificazione dell'utente nell'ambito della sessione, risultano indispensabili.

4. I cookie analytics sono cookie "tecnici"?

No. Il Garante (cfr. provvedimento dell'8 maggio 2014) ha precisato che possono essere assimilati ai cookie tecnici soltanto se utilizzati a fini di ottimizzazione del sito direttamente dal titolare del sito stesso, che potrà raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. A queste condizioni, per i cookie analytics valgono le stesse regole, in tema di informativa e consenso, previste per i cookie tecnici.

5. Cosa sono i cookie "di profilazione"?

Sono i cookie utilizzati per tracciare la navigazione dell'utente in rete e creare profili sui suoi gusti, abitudini, scelte, ecc. Con questi cookie possono essere trasmessi al terminale dell'utente messaggi pubblicitari in linea con le preferenze già manifestate dallo stesso utente nella navigazione online.

6. È necessario il consenso dell'utente per l'installazione dei cookie sul suo terminale?

Dipende dalle finalità per le quali i cookie vengono usati e, quindi, se sono cookie "tecnici" o di "profilazione".

Per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto il consenso degli utenti, mentre è necessario dare l'informativa (art. 13 del Codice privacy). I cookie di profilazione, invece, possono essere installati sul terminale dell'utente soltanto se questo abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con modalità semplificate.

7. In che modo il titolare del sito deve fornire l'informativa semplificata e richiedere il consenso all'uso dei cookie di profilazione?

Come stabilito dal Garante nel provvedimento indicato alla domanda n. 4, l'informativa va impostata su due livelli.

Nel momento in cui l'utente accede a un sito web (sulla home page o su qualunque altra pagina), deve immediatamente comparire un banner contenente una prima informativa "breve", la richiesta di consenso all'uso dei cookie e un link per accedere ad un'informativa più "estesa". In questa pagina, l'utente potrà reperire maggiori e più dettagliate informazioni sui cookie scegliere quali specifici cookie autorizzare.

8. Come deve essere realizzato il banner?

Il banner deve avere dimensioni tali da coprire in parte il contenuto della pagina web che l'utente sta visitando. Deve poter essere eliminato soltanto tramite un intervento attivo dell'utente, ossia attraverso la selezione di un elemento contenuto nella pagina sottostante.

9. Quali indicazioni deve contenere il banner?

Il banner deve specificare che il sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di "terze parti", che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente.

Deve contenere il link all'informativa estesa e l'indicazione che, tramite quel link, è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie.

Deve precisare che se l'utente sceglie di proseguire "saltando" il banner, acconsente all'uso dei cookie.

10. In che modo può essere documentata l'acquisizione del consenso effettuata tramite l'uso del banner?

Per tenere traccia del consenso acquisito, il titolare del sito può avvalersi di un apposito cookie tecnico, sistema non particolarmente invasivo e che non richiede a sua volta un ulteriore consenso.

In presenza di tale "documentazione", non è necessario che l'informativa breve sia riproposta alla seconda visita dell'utente sul sito, ferma restando la possibilità per quest'ultimo di negare il consenso e/o modificare, in ogni momento e in maniera agevole, le proprie opzioni, ad esempio tramite accesso all'informativa estesa, che deve essere quindi linkabile da ogni pagina del sito.

11. Il consenso online all'uso dei cookie può essere chiesto solo tramite l'uso del banner?

No. I titolari dei siti hanno sempre la possibilità di ricorrere a modalità diverse da quella individuata dal Garante nel provvedimento sopra indicato, purché le modalità prescelte presentino tutti i requisiti di validità del consenso richiesti dalla legge.

12. L'obbligo di usare il banner grava anche sui titolari di siti che utilizzano solo cookie tecnici?

No. In questo caso, il titolare del sito può dare l'informativa agli utenti con le modalità che ritiene più idonee, ad esempio, anche tramite l'inserimento delle relative indicazioni nella privacy policy indicata nel sito.

13. Cosa deve indicare l'informativa "estesa"?

Deve contenere tutti gli elementi previsti dalla legge, descrivere analiticamente le caratteristiche e le finalità dei cookie installati dal sito e consentire all'utente di selezionare/deselezionare i singoli cookie.

Deve includere il link aggiornato alle informative e ai moduli di consenso delle terze parti con le quali il titolare ha stipulato accordi per l'installazione di cookie tramite il proprio sito.

Deve richiamare, infine, la possibilità per l'utente di manifestare le proprie opzioni sui cookie anche attraverso le impostazioni del browser utilizzato.

14. Chi è tenuto a fornire l'informativa e a richiedere il consenso per l'uso dei cookie?

Il titolare del sito web che installa cookie di profilazione.

Per i cookie di terze parti installati tramite il sito, gli obblighi di informativa e consenso gravano sulle terze parti, ma il titolare del sito, quale intermediario tecnico tra queste e gli utenti, è tenuto a inserire nell'informativa "estesa" i link aggiornati alle informative e ai moduli di consenso delle terze parti stesse.

15. L'uso dei cookie va notificato al Garante?

I cookie di profilazione, che di solito permangono nel tempo, sono soggetti all'obbligo di notificazione, mentre i cookie che hanno finalità diverse e che rientrano nella categoria dei cookie tecnici, non debbono essere notificati al Garante.

16. Quando entrano in vigore le misure prescritte dal Garante con il provvedimento dell'8 maggio 2014?

Il Garante ha previsto un periodo transitorio di un anno a decorrere dalla pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale per consentire ai soggetti interessati di mettersi in regola. Tale periodo terminerà il 2 giugno 2015.

www.57100livorno.it: registrazione n° 3 del 03 dicembre 2015.  presso il Tribunale di Livorno - e.mailinfo57100livorno@gmail.com  

Direttore Responsabile: Fabio Buffolino      Note Legali  -  Informativa sulla Privacy  - Informativa sui Cookie