Sport

Livorno-Cosenza 2-0: vittoria fondamentale

  • Pubblicato: Domenica, 10 Febbraio 2019 18:47
  • Scritto da Andrea Volpi

L’unico risultato a disposizione per continuare a sperare nella salvezza era la vittoria, e vittoria è stata, ma che sofferenza! Un Cosenza tosto ed arcigno ci ha dato più di un grattacapo, ma oggi il Livorno ha giocato da squadra che deve salvarsi, senza troppi fronzoli e in verità nemmeno bene, ma ha messo in campo cuore e cattiveria agonistica, elementi fondamentali per cercare di uscire dalla melma della zona calda della classifica. Della serie: brutti, sporchi, cattivi e vincenti. Va benissimo così. Poi oggi per la prima volta dall’inizio del campionato la dea bendata non ci ha voltato le spalle e anche questo è un buon segnale perché senza un pizzico di buona sorte non si arriva da nessuna parte. Ecco, un mix di tutti questi fattori ci ha permesso di rimandare a casa battuta la squadra calabra (ricordiamo che il Cosenza occupa il primo posto utile per la salvezza senza play out) che adesso è a 4 punti ma con una partita in più e con lo scontro diretto a sfavore. La partita abbiamo capito subito che non era facile, per la squadra amaranto è stato difficile avvicinare la porta avversaria, il primo tempo è stato vinto ai punti dai calabresi anche se grandi pericoli per la porta amaranto non ci sono stati. Al Livorno è stato annullato un gol di Giannetti per un fuorigioco che onestamente sembra esserci stato, il Cosenza si è reso pericoloso con un tiro di Tutino uscito di poco e con una conclusione di Embalo strozzata dopo una buona giocata sempre di Tutino. Nel secondo tempo, pronti via e Livorno in vantaggio, corner battuto corto e cross perfetto di Diamanti sul quale svetta su tutti Giannetti che insacca nell’angolino basso dove il portiere cosentino non può arrivare. Il Picchi esplode! Il Livorno sulle ali dell’entusiasmo sfiora il raddoppio per due volte con Diamanti, prima con un gran tiro da 25 metri finito a lato di un soffio, e poi su una punizione che fa gridare al gol ma finisce sull’esterno della rete. Negli ultimi 20 minuti il Livorno arretra a difesa del vantaggio ed il Cosenza si fa pericoloso più di una volta. La squadra rossoblù va vicina al pareggio su azione di calcio d’angolo dove Mazzoni rimedia con una gran parata su sforbiciata di Tutino dopo essere uscito a vuoto. Poi ancora Tutino si fa pericoloso con un gran diagonale uscito di un soffio. Lo stesso Tutino per nostra fortuna si fa espellere pochi minuti dopo per un fallo a gioco fermo su Bogdan. Anche in 10 uomini il Cosenza continua ad attaccare a testa bassa e l’ultima occasione la trova a un minuto dalla fine dei tempi regolamentari cogliendo una traversa con Sciaudone in seguito ad una mischia paurosa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Un minuto dopo che il quarto uomo ha alzato il cartellone decretando 5 minuti di recupero il Livorno scaccia tutti i fantasmi con il debuttante Dumitru che in contropiede viene atterrato in area. Il sacrosanto rigore viene trasformato dal nuovo arrivato Salzano con un tiro perfetto nell’angolino. 2-0 e partita finita. Gran sospiro di sollievo per i 6 mila sugli spalti. Vittoria importantissima che potrebbe fare da spartiacque per il proseguimento del campionato amaranto. Oggi abbiamo rosicchiato 2 punti a Padova e Foggia e 3 a Carpi e Cosenza, aspettando il posticipo del Crotone impegnato a Verona. Di positivo c’è anche che la Curva Nord ha interrotto lo sciopero del tifo incitando per 95 minuti la squadra e questo è sicuramente un valore aggiunto, un’arma in più per le battaglie future anche se oggi abbiamo assistito ad una frattura totale tra la curva ed il resto dello stadio, mentre la prima ha contestato Spinelli dagli altri settori si sono levati dei fischi indirizzati alla parte più calda del tifo. Storia vecchia questa disputa tra spinelliani ed antispinelliani. Le squadre sono così scese in campo agli ordini del Sig. Marini di Roma, Livorno: Mazzoni, Gonnelli, Di Gennaro, Bogdan, Kupisz, Luci, Agazzi, Fazzi, Diamanti (84’ Dumitru), Giannetti (70’Raicevic), Murilo (57’ Salzano). Cosenza: Perina, Bittante, Idda, Dermako, D’Orazio, Bruccini (73’ Legittimo), Palmiero (86’ Capela), Sciaudone, Embalo (57’ Mungo), Tutino, Baez.

  

 

 

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

1. Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, ove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. I cookie delle c.d. "terze parti" vengono, invece, impostati da un sito web diverso da quello che l'utente sta visitando. Questo perché su ogni sito possono essere presenti elementi (immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini, ecc.) che risiedono su server diversi da quello del sito visitato.

2. A cosa servono i cookie?

I cookie sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, memorizzazione delle preferenze, ecc.

3. Cosa sono i cookie "tecnici"?

Sono i cookie che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall'utente. Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web.

Senza il ricorso a tali cookie, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure, come ad esempio le attività di home banking (visualizzazione dell'estratto conto, bonifici, pagamento di bollette, ecc.), per le quali i cookie, che consentono di effettuare e mantenere l'identificazione dell'utente nell'ambito della sessione, risultano indispensabili.

4. I cookie analytics sono cookie "tecnici"?

No. Il Garante (cfr. provvedimento dell'8 maggio 2014) ha precisato che possono essere assimilati ai cookie tecnici soltanto se utilizzati a fini di ottimizzazione del sito direttamente dal titolare del sito stesso, che potrà raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. A queste condizioni, per i cookie analytics valgono le stesse regole, in tema di informativa e consenso, previste per i cookie tecnici.

5. Cosa sono i cookie "di profilazione"?

Sono i cookie utilizzati per tracciare la navigazione dell'utente in rete e creare profili sui suoi gusti, abitudini, scelte, ecc. Con questi cookie possono essere trasmessi al terminale dell'utente messaggi pubblicitari in linea con le preferenze già manifestate dallo stesso utente nella navigazione online.

6. È necessario il consenso dell'utente per l'installazione dei cookie sul suo terminale?

Dipende dalle finalità per le quali i cookie vengono usati e, quindi, se sono cookie "tecnici" o di "profilazione".

Per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto il consenso degli utenti, mentre è necessario dare l'informativa (art. 13 del Codice privacy). I cookie di profilazione, invece, possono essere installati sul terminale dell'utente soltanto se questo abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con modalità semplificate.

7. In che modo il titolare del sito deve fornire l'informativa semplificata e richiedere il consenso all'uso dei cookie di profilazione?

Come stabilito dal Garante nel provvedimento indicato alla domanda n. 4, l'informativa va impostata su due livelli.

Nel momento in cui l'utente accede a un sito web (sulla home page o su qualunque altra pagina), deve immediatamente comparire un banner contenente una prima informativa "breve", la richiesta di consenso all'uso dei cookie e un link per accedere ad un'informativa più "estesa". In questa pagina, l'utente potrà reperire maggiori e più dettagliate informazioni sui cookie scegliere quali specifici cookie autorizzare.

8. Come deve essere realizzato il banner?

Il banner deve avere dimensioni tali da coprire in parte il contenuto della pagina web che l'utente sta visitando. Deve poter essere eliminato soltanto tramite un intervento attivo dell'utente, ossia attraverso la selezione di un elemento contenuto nella pagina sottostante.

9. Quali indicazioni deve contenere il banner?

Il banner deve specificare che il sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di "terze parti", che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente.

Deve contenere il link all'informativa estesa e l'indicazione che, tramite quel link, è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie.

Deve precisare che se l'utente sceglie di proseguire "saltando" il banner, acconsente all'uso dei cookie.

10. In che modo può essere documentata l'acquisizione del consenso effettuata tramite l'uso del banner?

Per tenere traccia del consenso acquisito, il titolare del sito può avvalersi di un apposito cookie tecnico, sistema non particolarmente invasivo e che non richiede a sua volta un ulteriore consenso.

In presenza di tale "documentazione", non è necessario che l'informativa breve sia riproposta alla seconda visita dell'utente sul sito, ferma restando la possibilità per quest'ultimo di negare il consenso e/o modificare, in ogni momento e in maniera agevole, le proprie opzioni, ad esempio tramite accesso all'informativa estesa, che deve essere quindi linkabile da ogni pagina del sito.

11. Il consenso online all'uso dei cookie può essere chiesto solo tramite l'uso del banner?

No. I titolari dei siti hanno sempre la possibilità di ricorrere a modalità diverse da quella individuata dal Garante nel provvedimento sopra indicato, purché le modalità prescelte presentino tutti i requisiti di validità del consenso richiesti dalla legge.

12. L'obbligo di usare il banner grava anche sui titolari di siti che utilizzano solo cookie tecnici?

No. In questo caso, il titolare del sito può dare l'informativa agli utenti con le modalità che ritiene più idonee, ad esempio, anche tramite l'inserimento delle relative indicazioni nella privacy policy indicata nel sito.

13. Cosa deve indicare l'informativa "estesa"?

Deve contenere tutti gli elementi previsti dalla legge, descrivere analiticamente le caratteristiche e le finalità dei cookie installati dal sito e consentire all'utente di selezionare/deselezionare i singoli cookie.

Deve includere il link aggiornato alle informative e ai moduli di consenso delle terze parti con le quali il titolare ha stipulato accordi per l'installazione di cookie tramite il proprio sito.

Deve richiamare, infine, la possibilità per l'utente di manifestare le proprie opzioni sui cookie anche attraverso le impostazioni del browser utilizzato.

14. Chi è tenuto a fornire l'informativa e a richiedere il consenso per l'uso dei cookie?

Il titolare del sito web che installa cookie di profilazione.

Per i cookie di terze parti installati tramite il sito, gli obblighi di informativa e consenso gravano sulle terze parti, ma il titolare del sito, quale intermediario tecnico tra queste e gli utenti, è tenuto a inserire nell'informativa "estesa" i link aggiornati alle informative e ai moduli di consenso delle terze parti stesse.

15. L'uso dei cookie va notificato al Garante?

I cookie di profilazione, che di solito permangono nel tempo, sono soggetti all'obbligo di notificazione, mentre i cookie che hanno finalità diverse e che rientrano nella categoria dei cookie tecnici, non debbono essere notificati al Garante.

16. Quando entrano in vigore le misure prescritte dal Garante con il provvedimento dell'8 maggio 2014?

Il Garante ha previsto un periodo transitorio di un anno a decorrere dalla pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale per consentire ai soggetti interessati di mettersi in regola. Tale periodo terminerà il 2 giugno 2015.

www.57100livorno.it: registrazione n° 3 del 03 dicembre 2015.  presso il Tribunale di Livorno - e.mailinfo57100livorno@gmail.com  

Direttore Responsabile: Fabio Buffolino      Note Legali  -  Informativa sulla Privacy  - Informativa sui Cookie