Via La Libera, 80

03037 Pontecorvo (FR)

C.F. / P.IVA: 03116990601

DOVE SIAMO

MAIL & TELEFONO

Vuoi segnalarci un evento o un attività a Livorno? Contattaci!

Per ulteriori informazioni: info@57100livorno.it

logo57100
logo nuovo livorno librexpo 2.jpeg
logo57100
logo57100
etruria.jpeg
fb
instagram1

MAIL & TELEFONO

Direttore Responsabile Fabio Buffolino
Coordinatore Sergio Consani

+39 366 17 10 234

info57100livorno@gmail.com
 

Direttore Responsabile Fabio Buffolino
Coordinatore Sergio Consani

+39 366 17 10 234

info57100livorno@gmail.com
 

57100livorno.it è un quotidiano on line nato nel 2015, con, oltre ai redazionali, notizie di cronaca, arte e cultura, attualità, sport, politica. 57100livorno.it si occupa soprattutto di informare i cittadini della città di Livorno e provincia. 
 

57100livorno.it è un quotidiano on line nato nel 2015, con, oltre ai redazionali, notizie di cronaca, arte e cultura, attualità, sport, politica. 57100livorno.it si occupa soprattutto di informare i cittadini della città di Livorno e provincia. 
 

Categorie

Finto maresciallo truffa una signora portandole via monili d’oro

14-12-2023 10:44

Cortex

Cronaca, #57100livorno, #cronacalivorno, #polizia, #truffa, #news,

Finto maresciallo truffa una signora portandole via monili d’oro

Una signora italiana del ’45 sulla sua utenza fissa riceve una chiamata da un tizio che si qualificava come maresciallo dei carabinieri. Comunicandogl

Una signora italiana del ’45 sulla sua utenza fissa riceve una chiamata da un tizio che si qualificava come maresciallo dei carabinieri. Comunicandogli che il figlio si trovava in stato di fermo presso la loro caserma poiché aveva investito una donna in avanzato stato di gravidanza. Motivo per il quale era necessario che la signora consegnasse a una persona di sua fiducia settemila euro. La signora, stordita dalla sorpresa e soprattutto impaurita, rispondeva di non essere in possesso di quella somma di denaro. L’uomo replicava che in assenza di soldi si poteva "aggiustare" la situazione con degli oggetti in oro. L’uomo sollecitava il tutto minacciando la signora di uneventuale causa di fronte al giudice.

Mentre il presunto "maresciallo"intratteneva la signora al telefono chiedendole un elenco degli oggetti in oro che avrebbe dovuto consegnare a una persona di sua fiducia, contemporaneamente le intimava di rispondere anche al cellulare.

La signora risponde al cellulare e un falso avvocato di nome Santogatto confermava la versione nonché la richiesta del finto "maresciallo", comunicandole che sarebbe stata raggiunta a casa da un suo "assistente" a cui consegnare quanto richiesto. Qualche minuto dopo, alla porta di casa della signora si presentava un giovane dall'età di circa 25/30 anni, magro, alto, carnagione scura, capelli corti scuri che in italiano le chiedeva di consegnargli quanto richiesto. 

Tutto questo succedeva mentre la signora era ancora al telefono con l'uomo qualificatosi come "maresciallo" che si raccomandava di fidarsi ciecamente della persona che aveva di fronte in quanto di sua massima fiducia, consegnando i seguenti oggetti: 

2 collane in corallo, 1 collana in oro giallo con iniziali, 3 spille di cui una con madonnina, 2 braccialetti in oro giallo con lettere iniziali, 1 orologio in oro bianco, I orologio in oro giallo, 13 anelli in oro di cui alcuni con pietre preziose, 1 fede in oro, 2 crocifissi in oro.

Solo dopo che il truffatore si allontanava, la signora richiamava telefonicamente entrambi i figli che provvedevano a rassicurare sia pur tardivamente la madre.

 

 Truffe alle persone anziane 

Le truffe agli anziani e i modi per "estorcere" loro soldi sono tanti e a volte molto fantasiosi. 

La Polizia di Stato da tanti anni non si stanca di dare consigli e suggerimenti per non cadere negli inganni e promuovendo campagne sociali.

Da tenere presente che spesso per strada si presentano persone ben vestite che con modi affabili parlano agli anziani offrendo loro finte eredità o false pietre preziose, utilizzando anche trucchetti psicologici come quello di inserire nel discorso familiari e figli, toccando così le corde più sensibili della persona.

Soprattutto in vista delle prossime festività natalizie, quando tutti siamo proiettati in una quotidianità più frettolosa   cerchiamo di non perdere di vista l’attenzione che tutti come buoni cittadini dovremmo avere e conservare nei confronti di quelle persone più deboli, più sole e quindi più esposte a raggiri -posti in essere in modalità diversificate - da parte di malintenzionati.

 

 

 

Innanzitutto, a tutti diciamo “Non vergognatevi e denunciate chi approfitta di voi”


 

Sul sito della Polizia di Stato possiamo trovare una serie di esempi dei raggiri utilizzati più spesso dai criminali - e dei quali potrebbe rimanere vittima chiunque - ma anche suggerimenti per non cadere preda di chi approfitta delle vostre debolezze.

Consigli e iniziative che vogliono proteggere anche dalle pesanti conseguenze psicologiche che le truffe possono avere sugli anziani. Purtroppo, accade che qualche pensionato truffato non abbia denunciato il fatto.

Vi ricordiamo pertanto prima di tutto di denunciare tempestivamente eventuali truffe ricordando più particolari e dettagli possibili. Per quanto riguarda le persone che suonano alla porta spacciandosi per funzionari di società o enti di servizio, è importante: farsi dare gli estremi e verificare con l'ente di appartenenza. Se continuate ad avere dubbi… chiamate il 113!

Ecco alcuni degli stratagemmi più utilizzati dai malintenzionati per truffare le persone anziane.


 

Falso incidente a figli o nipoti.

La persona anziana viene contattata telefonicamente da un presunto amico del nipote e del figlio riportando un incidente stradale a fronte del quale lo stesso necessiterebbe di una somma “X” di denaro nell’immediatezza

Finto avvocato/poliziotto/carabiniere/finanziere


 

Ricevete una telefonata da un signore dai modi gentili che si presenta come un avvocato e vi dice che vostro figlio o nipote è responsabile di un incidente; addirittura, ve lo passa al telefono, ma la chiamata è molto disturbata. Ovviamente non è il vostro congiunto, ma è facile cadere in errore perché la notizia dell’incidente vi ha destabilizzato emotivamente.
Il truffatore vi dice che per risolvere immediatamente il problema e non avere guai con la giustizia ha bisogno subito di soldi in contanti.
Non è vero nulla, è una truffa. Non fatevi imbrogliare e chiamate subito un conoscente che vi possa mettere in contatto con i vostri veri familiari. Se non avete nessuno chiamate noi.

 

Falsi funzionari Inps, Enel o Inpdap
Si presentano alla porta di persone anziane con la scusa di dover controllare la posizione pensionistica o contributiva; o ancora per controllare il contatore del gas, della luce ecc. ma in realtà raggirano le persone facendosi consegnare soldi o sottraendo beni o altre cose di valore.
Ricordatevi che prima di fare dei controlli nelle case, gli Enti affiggono preventivamente degli avvisi nel palazzo con dei recapiti che potete chiamare.

 

Falsa beneficenza
Un signore ben vestito, 50/60 anni circa, a volte con accento straniero, si finge un medico o un rappresentante di una casa farmaceutica alla ricerca di un deposito per effettuare una donazione di medicinali a scopo di beneficenza. Ferma un signore per strada, normalmente in quartieri borghesi, chiedendo informazioni su questo deposito: il signore ovviamente non sa niente. Passa un'altra persona, il complice, che fa finta di sapere dove sia il deposito ma dice che è stato chiuso.
A quel punto l’unico modo per fare la donazione è solo tramite un notaio ma serve un anticipo in denaro che ovviamente dice di non avere con sé. L'anziana vittima viene convinta che può contribuire alla beneficenza se fornisce il denaro che serve per il notaio e come ringraziamento gli sarà riconosciuto un compenso in denaro. La vittima viene accompagnata in banca a ritirare una cifra che può essere anche di qualche migliaio di euro e poi fatta salire sull'auto per andare dal notaio. Durante il tragitto i truffatori “si ricordano” che sicuramente servirà una marca da bollo. Si fermano davanti a un tabaccaio e chiedono alla signora di andare a comprarla. Appena la persona truffata scende, naturalmente, fuggono.

 

False pietre preziose
Un signore di aspetto rassicurante e in genere di mezz'età, si finge straniero e vi dice che per un'urgenza deve raggiungere il Paese d'origine ma non ha disponibilità di soldi liquidi per il viaggio.
Generalmente ferma una signora per strada e cerca di venderle un anello o delle pietre preziose che a suo dire avrebbero un valore di alcune migliaia di euro e, vista la fretta, è disponibile a venderle alla signora a molto meno.
In quel momento passa un altro signore ben vestito che dice di essere un gioielliere e mostra tanto di lente per controllare le pietre. Breve controllo e subito si offre di comprarle per 5mila euro. A quel punto lo straniero mostra simpatia per la vittima e insiste che sia lei a comprarle. E spesso riesce a convincerla facendosi dare “solo” 2/3mila euro.

 

Falsa eredità 
La stessa procedura è utilizzata anche per una falsa eredità da consegnare. Un signore si spaccia per qualcuno in cerca di un vecchio amico a cui dovrebbe consegnare del denaro relativo a un'eredità. Ferma una persona anziana per chiedere informazioni su quel fantomatico amico ma ovviamente nessuno lo conosce finché un passante, complice del truffatore, si ferma e dice che quella persona è morta.
L'unica soluzione è il notaio ma serve l'anticipo. E l’epilogo è sempre la fuga dopo aver fatto allontanare la vittima con un pretesto.

 

vertical-shot-wired-fence-with-blurred-backgroundyoung-man-standing-near-window-holding-disposable-coffee-cup-reading-newspaperroof-columns-natural-history-museum-marseille-sunlight-francemedium-shot-talented-woman-singingsport

facebook
instagram
whatsapp

facebook
instagram
whatsapp

www.57100livorno.it @ All Right Reserved 2023 - Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione n° 3 del 03 dicembre 2015.  presso il Tribunale di Livorno

www.57100livorno.it @ All Right Reserved 2023 - Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione n° 3 del 03 dicembre 2015.  presso il Tribunale di Livorno

frozenbanner.jpeg
rumore.jpeg

Articoli correlati

blog-detail

Rimosso dal fondo dei Tre Ponti i resti di un veicolo
Cronaca, #57100livorno, #cronacalivorno, #treponti,

Rimosso dal fondo dei Tre Ponti i resti di un veicolo

Cortex

22-07-2024 18:33

Il Settore Protezione civile del Comune ha rimosso questa mattina dal fondo dell’arenile dei Tre Ponti, con un intervento durato dalle ore 5.30 alle o

Tunisino con divieto di avvicinamento alla ex, aizza il proprio cane contro un poliziotto
Cronaca, #57100livorno, #cronacalivorno, #polizia,

Tunisino con divieto di avvicinamento alla ex, aizza il proprio cane contro un poliziotto

Cortex

22-07-2024 18:24

I poliziotti di una volante, intorno alle 2 di questa notte, 22 luglio, notavano in via Verdi uno straniero di nazionalità tunisina, conosciuto agli o

#SENONTIPORTONONPARTO: lo spot della Polizia di Stato contro l’abbandono degli animali
Attualità, #57100livorno, #attualita, #poliziadistato, #senontiportononparto,

#SENONTIPORTONONPARTO: lo spot della Polizia di Stato contro l’abbandono degli animali

Cortex

22-07-2024 18:12

Al link le immagini della campagna contro l'abbandono degli animali: https://www.poliziadistato.it/pressarea/Share/link/a307dffe-42c5-11ef-afdf-736d73

Portoferraio: i controlli dei Carabinieri
Cronaca, #57100livorno, #carabinieri, #cronaca, #portoferraio,

Portoferraio: i controlli dei Carabinieri

Cortex

22-07-2024 18:01

Proseguono i controlli del territorio dei carabinieri della Compagnia di Portoferraio, anche in orario notturno, per il contrasto al consumo di droghe

Suvereto: denunciata giovane donna per danneggiamento ad arredi urbani
Cronaca, #57100livorno, #carabinieri, #cronaca, #suvereto,

Suvereto: denunciata giovane donna per danneggiamento ad arredi urbani

Cortex

22-07-2024 17:55

I Carabinieri della Stazione di Suvereto, dopo una serie di accertamenti e indagini, hanno denunciato in stato di libertà una giovane, già nota alle f

“Specchio del tempo”, la rubrica di Marco Biagi: amicizia, un vero baluardo per botteghe e negozi di vicinato
Redazionali, #57100livorno, #marcobiagi, #specchiodeltempo,

“Specchio del tempo”, la rubrica di Marco Biagi: amicizia, un vero baluardo per botteghe e negozi di vicin

Marco Biagi

21-07-2024 16:53

Marco Biagi, Educatore professionale 4humans.it Sono cresciuto a Livorno, una città italiana, dove i valori dell'amicizia sono ancora radicati. Le bot

Cecina: cinque giovani segnalati per possesso di stupefacenti
Cronaca, #57100livorno, #carabinieri, #cronaca, #cecina,

Cecina: cinque giovani segnalati per possesso di stupefacenti

Cortex

21-07-2024 16:35

I Carabinieri della Compagnia di Cecina hanno effettuato dei controlli per contrastare lo spaccio di stupefacenti.Nel corso dell’attività svolta per l

Minacce con machete al titolare di un bar: arrestato tunisino
Cronaca, #57100livorno, #cronacalivorno, #poliziadistato,

Minacce con machete al titolare di un bar: arrestato tunisino

Cortex

20-07-2024 12:19

Nella serata di ieri, 19 luglio, le volanti sono state inviate presso un bar in zona Shangai per la segnalazione di un cittadino tunisino in stato di

Antignano in festa: il programma
Attualità, Eventi, #57100livorno, #eventi, #attualitalivorno, #antignanoinfesta,

Antignano in festa: il programma

Cortex

18-07-2024 18:10

Sabato 20 e domenica 21 luglio torna “Antignano in festa”, manifestazione organizzata dall’associazione Vivi Antignano in collaborazione con la Miseri

Il Prefetto Giancarlo Dionisi incontra i dirigenti della Polizia di Stato
Attualità, #57100livorno, #polizia, #prefetto,

Il Prefetto Giancarlo Dionisi incontra i dirigenti della Polizia di Stato

Cortex

18-07-2024 17:35

Questa mattina, il neo Prefetto di Livorno, Dr. Giancarlo Dionisi, dopo pochi giorni dal suo insediamento, si è recato in Questura per incontrare i di

Due giovani, un serbo e un italiano, scippano un ottantunenne a Villa Fabbricotti: presi e arrestati
Cronaca, #57100livorno, #cronacalivorno, #polizia, #scippo,

Due giovani, un serbo e un italiano, scippano un ottantunenne a Villa Fabbricotti: presi e arrestati

Cortex

18-07-2024 17:20

Ieri 18 luglio, alle ore 17.30 circa, un cittadino ha chiamato il 112 dicendo di essere stato testimone di uno scippo ai danni di un uomo del '43. L’a

Identificati i due nordafricani autori di aggressione nei confronti di un connazionale
Cronaca, #57100livorno, #cronacalivorno, #carabinieri, #aggressione,

Identificati i due nordafricani autori di aggressione nei confronti di un connazionale

Cortex

18-07-2024 17:00

I Carabinieri della Stazione di Livorno Porto, al termine di un’attività di indagine, scaturita da una recente vicenda di aggressione, hanno individua

80° Anniversario della Liberazione di Livorno dal nazifascismo: venerdì 19 luglio
Attualità, #57100livorno, #attualitalivorno, #anniversariodellaliberazione,

80° Anniversario della Liberazione di Livorno dal nazifascismo: venerdì 19 luglio

Cortex

17-07-2024 18:42

Livorno, com'è sua tradizione, celebra due giornate storiche legate alla fine dell’oppressione nazifascista sulla città e sull’Italia.Venerdì 19 lugli

Visite guidate in lingua straniera al Museo Fattori
Arte e Cultura, #57100livorno, #arteecultura, #museofattori,

Visite guidate in lingua straniera al Museo Fattori

Cortex

17-07-2024 18:36

Nell’ambito del bando PNRR del Ministero della Cultura “Rimozione delle barriere fisiche e cognitive in musei, biblioteche e archivi” è stato istituit

Denunciato per lesioni un ultracinquantenne senza fissa dimora
Cronaca, #57100livorno, #carabinieri, #cronaca,

Denunciato per lesioni un ultracinquantenne senza fissa dimora

Cortex

17-07-2024 18:29

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Livorno hanno individuato e denunciato il presunto responsabile delle lesioni ripo

Isola d’Elba: una centrale di spaccio in casa, con hashish, cocaina e bilancini
Cronaca, #57100livorno, #carabinieri, #droga, #spaccio, #rionellelba,

Isola d’Elba: una centrale di spaccio in casa, con hashish, cocaina e bilancini

Cortex

17-07-2024 18:21

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del Comando Compagnia di Portoferraio con i colleghi della Stazione di Rio hanno arrestato un uomo di

“Bricolando al chiaro di luna”, gli artigiani protagonisti a Porta a Mare a Livorno
Attualità, Eventi, #57100livorno, #etruriaeventi, #portaamare, #eventi, #attualitalivorno, #bricolando,

“Bricolando al chiaro di luna”, gli artigiani protagonisti a Porta a Mare a Livorno

Stefano Corucci

17-07-2024 12:02

Sabato 27 e domenica 28 luglio, dalle ore 17 alle 23, l’artigianato è il grande protagonista sui canali del centro Porta a Mare. L'evento, che ha una

Chiede l’elemosina e importuna i clienti: denunciata
Cronaca, #57100livorno, #carabinieri, #cronaca,

Chiede l’elemosina e importuna i clienti: denunciata

Cortex

16-07-2024 11:50

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Portoferraio, a seguito di un intervento effettuato all’interno di un esercizio co

Spot della Polizia di Stato contro la violenza sulle donne
Attualità, #57100livorno, #attualita, #questononèamore,

Spot della Polizia di Stato contro la violenza sulle donne

Cortex

15-07-2024 16:47

La Polizia di Stato rilancia “Questo non è amore”, la campagna permanentedi comunicazione contro la violenza di genere, attraverso uno spot televisivo

Roberto Onorati, un fotoreporter che ha sempre amato la propria città
Cronaca, #57100livorno, #cronacalivorno, #robertoonorati,

Roberto Onorati, un fotoreporter che ha sempre amato la propria città

Sergio Consani

15-07-2024 16:39

Ci ha lasciati a 75 anni Roberto Onorati, un uomo appassionato al suo lavoro, alla fotografia e allo sport. Fotoreporter e organizzatore di eventi spo
man-home-having-videocall-with-family.jpeg

Iscriviti alla Newsletter

Lasciaci la tua mail per rimanere aggiornato su tutti i nuovi articoli del nostro blog. Lascia la tua mail qui sotto!

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder